mercoledì 24 novembre 2010

I Diari di Seaport: intervista ad Elisa e Giulia tra streghe e vampiri

Da sempre sono appassionata di storie di vampiri e quindi andando a in giro per il web e per Facebook, mi sono imbattuta nella pagina de I Diari di Seaport. Ho così incontrato Elisa e Giulia, due dolcissime ragazze, che mi hanno fatto conoscere il loro libro settimana dopo settimana pubblicando un capitolo per volta e coinvolgendomi in questa appassionante storia.
Oggi esce finalmente il tanto atteso "I Diari di Seaport - La sete dei vampiri e il potere delle streghe" che io sono orgogliosa di presentarvi in anteprima.


Elisa Bertini
Nata nel 1988 a Ravenna, dove ha conseguito il diploma presso il Liceo Scientifico.
Attualmente frequenta l’università di Lettere e Filosofia a Bologna. La scrittura è da sempre la sua passione: i suoi primi scritti risalgono a quando aveva dodici anni, quando sotto la forte influenza delle letture degli esponenti della Beat Generation scrisse la sua prima raccolta di racconti.
Proseguendo su questa strada, Elisa è stata collaboratrice de "Il Resto del Carlino" nonché coautrice del romanzo Byron a Pezzi (Fernandel, 2008).

Giulia Ottaviani
Nata nel 1988 a Ravenna, dove ha conseguito il diploma presso l’ Istituto d’ Arte per il Mosaico.
Da sempre grande appassionata d’arte (attualmente frequenta la facoltà di Beni Culturali a
Ravenna), ha riversato questa sua grande attitudine nella vita e quindi anche nei romanzi che scrive, che grazie a questo possono vantare notevoli riferimenti alla cultura dell’ Antico Egitto e alla sua meravigliosa mitologia.
L’ amicizia di queste due giovani scrittrici è nata sui banchi di scuola, quasi dieci anni fa: da allora sono migliori amiche nonché inseparabili sorelle di vita.
I Diari di Seaport è il loro primo romanzo a quattro mani: un progetto nato sulle pagine di
Facebook e cresciuto capitolo dopo capitolo grazie all’entusiasmo dei numerosi lettori.


Trama de "I Diari di Seaport - La sete dei vampiri e il potere delle streghe" 

Melinda ed Elena, amiche inseparabili, sono sempre state considerate due tranquille ragazze normali. Questo almeno finché, al compimento del loro ventunesimo compleanno, non lasciano il College in cui studiano per trascorrere le vacanze estive a Seaport, la piccola città in cui sono nate e cresciute. Ad attenderle, una volta ritornate a casa, c’è un regalo molto speciale: una lettera e due strani medaglioni, che la nonna di Melinda, morta un anno prima, ha voluto fare avere alla nipote e alla sua migliore amica.
Nel frattempo, a Seaport, iniziano a farsi vedere Coven  ed Edric: due giovani imprenditori di New York, bellissimi, ricchissimi, enigmatici... le attività che stanno pianificando sembrano una benedizione per il turismo locale, ma perché ogni volta che le due ragazze li incontrano i medaglioni che portano al collo iniziano a scottare?
Chi sono veramente i due affascinanti stranieri, o meglio: cosa sono?
Cosa cercano di nascondere nel momento in cui intrecciano con Melinda ed Elena una relazione ai limiti della pericolosità?
L’unica cosa sicura è che Melinda ed Elena non sono più soltanto due studentesse modello perché, inaspettatamente, iniziano a manifestare il possesso di strani poteri. E come se non fosse abbastanza difficile per loro accettare la nuova natura di streghe, le due ragazze dovranno affrontare l’impensabile orrore di giovani senza nome che, all’improvviso, vengono ritrovati morti nel bosco.
Chi si nasconde dietro questi omicidi? E perché a Seaport sta succedendo tutto questo? Per scoprirlo, non resta che seguire Melinda ed Elena nel corso di un’avventura ricca di colpi di scena: una storia di streghe e vampiri firmata dalle autrici-rivelazione del nuovo fantasy italiano.


Intervista 

Da chi nasce l’idea di scrivere un libro?
L’idea per questo romanzo è venuta da entrambe, ed è nata soprattutto dalla nostra passione per il genere vampiresco, unitasi ai nostri personali interessi per la cultura egizia e quella celtica, che poi come vedrete abbiamo inserito all’interno dell’ opera.
Per non parlare dello spunto iniziale, tratto da una vecchia bozza di progetto tutta stropicciata, tirata fuori dopo una strana illuminazione arrivata grazie al film “The Ugly Truth”!

Avete sempre scritto oppure è una passione nata da poco?
Elisa: praticamente scrivo da sempre...adoro i libri, che divoro da quando sono piccolissima!  I miei primi scritti risalgono a quando avevo dodici anni. Sono stata collaboratrice de “Il Resto del Carlino”, poi nel 2008 ho pubblicato il mio primo romanzo, come co-autrice (Byron a Pezzi, Fernandel Editore) e ora...vedremo se questa stupenda avventura potrà continuare!
Giulia:  Da tempo solleticavo l’idea, poi realizzatasi concretamente insieme ad Elisa, con la quale ho scritto, oltre a “I Diari di Seaport”, altri precedenti romanzi non ancora pubblicati...mi auguro vivamente di  proseguire su questa fantastica strada!

Quali autori vi hanno ispirato?
Ci siamo ispirate soprattutto ai romanzi della Meyer, della Smith, di P.C. e Kristin Cast, con alcune influenze della Rice e di Stoker, che di conseguenza consigliamo vivamente di leggere!

Vampiri e lupi mannari sul vostro libro. Un amore per il genere fantasy ma, da qualche anno, anche un business di grande successo. Ci avete pensato mentre stendevate il canovaccio?
Direi proprio di si...certo c’è la passione per questa tematica, ma c’è anche la voglia di inserirsi in un mercato che ora come ora offre molte possibilità...siamo giovani e ci piacerebbe costruirci un futuro grazie a questo progetto, gettando così le basi per una carriera che ci auguriamo vivamente abbia successo!

Melinda ed Elena sono le protagoniste del libro. Quanto c’è di voi in queste due eroine?
Tantissimo, ci siamo basate fondamentalmente su noi stesse!
Perciò ci rispecchiano molto... caratterialmente siamo noi, non in tutto e per tutto, ovviamente, ma davvero molto.
Soprattutto  per quanto riguarda il rapporto tra di loro: come noi nella vita reale, anche Melinda ed Elena sono migliori amiche da tanto tempo, così tanto da essere praticamente sorelle!

A chiunque piacerebbe avere dei poteri particolari, ma voi preferireste avere i poteri di una strega o  di un vampiro?
Emh...di entrambi!! Per quanto riguarda la figura della strega, ci piacerebbe da impazzire essere “potenti” ed avere appunto poteri particolari, mentre per quanto riguarda le caratteristiche del vampiro...chi non vorrebbe essere immortale?!

Vi ho seguito su Facebook quando ogni settimana ci allietavate con un nuovo capitolo de “I Diari di Seaport”. Quanto ha contribuito questo network e quindi le vostre fans a rendere possibile la pubblicazione del libro?
Praticamente ha contribuito al 100%!! Senza questa tipologia di diffusione non avremmo avuto la cifra di fans che poi ci ha consentito di venire pubblicate!
Oggi è molto difficile entrare nel mondo dell’ editoria se non hai un nome...c’è stato davvero utile l’elevato numero di lettori che abbiamo su Facebook, che è stato una buona garanzia per la pubblicazione in quanto “percentuale di vendita”!

La vostra vita è già cambiata rispetto a prima della pubblicazione o vi aspettate dei cambiamenti sostanziali all’uscita del libro?
A livello personale è cambiata moooolto positivamente : la soddisfazione di vedere realizzato un sogno è impagabile! Per quanto riguarda i cambiamenti che ci aspettiamo dopo l’uscita fisica del libro...ci auguriamo davvero di cuore che abbia successo, in modo che ci sia permesso di continuare su questa strada, permettendoci di farci una carriera su una passione che vorremmo coltivare.

A quanto pare questo è il primo di una saga, ci avevate già pensato mentre lo scrivevate oppure lo avete deciso insieme all’editore?
Ci avevamo già pensato da subito: abbiamo iniziato a scrivere la storia pensando ad una saga di tre libri.

Che rapporto avete con il vostro editore?Vi aiuta, consiglia, segue?
Il nostro editore? Fantastico!! Ci ha accolte praticamente al buio e con grande entusiasmo, aiutandoci, consigliandoci e facendoci emozionare sempre di più nella creazione di questa nostra “creatura” neo nata!

Che emozione si prova a veder realizzato un sogno come il vostro?
Indescrivibile...soprattutto perché è da tempo che coltiviamo questo sogno, e vederlo finalmente realizzato è davvero impagabile...ci auguriamo che anche i lettori, leggendo il libro, sogno un po’ con noi e con Melinda ed Elena!

Che farete il giorno dell’uscita del libro?
(Ridono) La sera usciremo a festeggiare con la F maiuscola!

Cosa consigliereste a chi vuole intraprendere la carriera dello scrittore o comunque a chi vorrebbe veder pubblicato un suo manoscritto?
Il consiglio più utile che possiamo dare è: ragazzi, ci vuole tanta passione ma anche tanta pazienza...Non disperate mai, anche se i rifiuti saranno tanti, perseverate per la vostra strada, non abbandonate mai se davvero è il vostro sogno. Serve anche molto senso critico e tanta umiltà, non smettete mai di perfezionarvi nel vostro lavoro: c’è sempre da imparare. Ultima cosa: diffidate assolutamente degli editori a pagamento!!

Due nuove scrittrici del Fantasy italiano che oggi iniziano la loro "fantastica" avventura. Io vi auguro tanto successo e tantissime nuove emozioni da dividere con i vostri lettori, nel frattempo corro in libreria a comprare il vostro primo libro!
In bocca al lupo Elisa e Giulia.
Sonia.


Adesso vi lascio al primo capitolo del libro.






















 
Potete contattare Elisa e Giulia tramite:
Facebook: Melinda E Elena Seaport-amicizieEsaurite 
Twitter:  iDiariDiSeaport
E-mail: idiaridiseaport@libero.it


I Diari di Seaport: interview to Elisa and Giulia among witches and vampires

I'm passionate from time immemorial of vampire's stories and making the round of websites and Facebook, I'm come across "I Diari di Seaport" webpage. Thus, I met Elisa and Giulia, two sweet girls, who introduced me to their book, week after week, publishing one chapter at a time and holding my interest from the first pages of this exciting story.
Today, it finally comes out the long-awaited "I Diari di Seaport- la sete dei vampiri e il potere delle streghe" which I'm proud to introduce it to you before everybody else.

Elisa Bertini
She was born in 1988 in Ravenna, where she got a diploma in science secondary school. Currently, she goes to University in Arts faculty in Bologna. Writing always is her passion: her first writings dates from about 10 years ago, when, under the strong influence of the readings of Beat Generation's exponents, she wrote her first collection of short stories.