mercoledì 20 luglio 2011

Stella Robi: intervista ad una misteriosa scrittrice romana


 Il mistero è quello che circonda questa brava scrittrice romana. Stella l'ho conosciuta su facebook, tramite la nostra comune passione per il fantasy. Una persona molto umile che merita tutto ciò che desidera, perchè è difficile trovare persone come lei e io sono felice di averla incontrata. Leggerete i suoi racconti, brevi ma intensi e con tanto significato. Conoscerete i personaggi e le storie intricate dei suoi gialli e come me, amerete il suo primo romanzo. Sono lieta oggi di farvi conoscere una nuova Stella!


Stella Robi

Nata e cresciuta a Roma, da qualche anno si è trasferita in una cittadina sulla costa e lavora nel settore privato.
Ama leggere e sognare. Dice di lei: "fin da bambina inventavo storie, ho sempre avuto una fantasia sfrenata e quando una storia o un pensiero mi piace, non mi abbandona per giorni e giorni. Allora capisco che è il momento di prendere in mano carta e penna… o meglio accendere il PC e far prendere vita a quel pensiero attraverso un racconto. Nascono i miei personaggi, la storia si delinea e io so di aver intrapreso la strada giusta".
Inizia il  primo romanzo all’età di 14 anni, scritto su dei quaderni. Parla di alcuni ragazzi, un’estate, un bar e una vita davanti… Lo riprende dopo qualche anno e ancora qualche anno dopo e dopo ancora. Ora quel primo romanzo è diventato “Volo a planare” forse qualcosa di diverso rispetto a come lo aveva immaginato a 14 anni, ma con ancora dentro il senso dell’amicizia e il valore dell’amore che aveva già a quell’età. 

Like the Moon – La faccia nascosta della luna” è il suo secondo libro, un giallo che ha pubblicando a puntate sul blog "Verso il Nadir...". In questo libro, ambientato in una metropoli americana, combina generi quali giallo, thriller e spy-story.
La pubblicazione di Like the Moon è terminata i primi di febbraio e in via sperimentale Stella aveva realizzato un ebook che aveva messo in download gratuito. L'ebook era andato benissimo perchè in poco meno di due mesi sono stati superati i 2000 download. 
Nell'aprile del 2011 viene contattata da una nuova casa editrice di ebook Siska Editore. Un progetto intraprendente e innovativo che con uno sguardo al futuro accetta.
Di conseguenza toglie l’ebook in download e oscura i capitoli di Like the Moon dal blog, lasciando solo i primi 5 capitoli. Ora è in fase di editing.


Trama di "Like the Moon" 
“Una misteriosa busta, un vicolo oscuro in periferia, una ragazza che sa di essere in trappola. E poi qualcosa va’ storto, per colpevoli e innocenti.
Una partita che si riapre verso strade del tutto inattese.”



Duplice ipotesi” invece è un giallo classico. Scriverlo è stata una sfida per Stella e racconta: "come per ogni giallo classico che si rispetti, dovevo consentire al lettore di arrivare alla soluzione del mistero dandogli le stesse chance dell’investigatore, quindi fornire tutti gli indizi ma allo stesso tempo riuscire a mantenere intatto l’enigma". 
Il romanzo attualmente è in fase di correzione, manca davvero poco e poi sarà pronto per lanciare la “sfida” al lettore. 

Trama di "Duplice Ipotesi"
“Un inaspettato omicidio sconvolge la tranquillità di una villa sulla riva di un lago.
Sara è l’unica di cui si può fidare. Un movente per tutti gli altri e davanti a lui una duplice ipotesi.”

Stella ha scritto diversi racconti brevi e alcune favole. Al momento ne ha pubblicati sei sul blog e li ha raccolti in un eBook “Racconti – Vol .1” che si può scaricare gratuitamente dal blog in versione Epub e PDF.
Ha iniziato due nuovi libri. Uno è un poliziesco, mentre l’altro è un fantasy.



INTERVISTA

Chi è Stella Robi?
Domanda facile... risposta un po’ meno... passiamo a quella successiva?
A parte gli scherzi, sono nata e cresciuta a Roma, da qualche anno mi sono trasferita in una cittadina sulla costa con una meravigliosa finestra che spazia tra cielo e mare. Vivo con mio marito e le mie due splendide bambine. Lavoro e nel tempo libero leggo e scrivo.
Ho scelto di farmi conoscere tramite uno pseudonimo perché non credo che sia importante la storia dell’autore, ma la storia che scrive l’autore. D'altronde non leggo mai le biografie degli scrittori, degli attori o dei cantanti. Non mi interessa cosa fanno nelle loro vite private. Non sono loro ad affascinarmi, ma le loro storie, le loro interpretazioni e la loro musica. 

Il tuo libro è un giallo, perchè hai scelto questo genere?
Credo che dentro di me ci sia sempre stata un’anima gialla, a volte anche noir. Ho sempre amato i gialli e in seguito anche i thriller... arrivando perfino all’horror. Come scrittrice mi sono però fermata al primo... almeno al momento! Penso che una storia in cui ci sia una
componente di suspense abbia un fascino particolare, capace di dare una carica emotiva che, già da sola, può far volare alla fine del libro. Almeno a me capita così!

Ti sei ispirata a qualcuno o ad una storia in particolare?
No, anche se i tantissimi film e libri di spionaggio, d’azione o i thriller, avranno sicuramente acceso le luci della mia fantasia. Ma per il resto no, nessuna ispirazione particolare... neanche nessun sogno. In realtà forse mi lascio ispirare da tutto quello che ho intorno, in particolare per Like the Moon l’ispirazione è stata la casualità, e di come basti poco per far cambiare il corso degli eventi.

Quanto c'é di te nei tuoi personaggi?
Poco e anche tutto. Poco perchè non sono come nessuno di loro, nessuno mi somiglia veramente; ma allo stesso tempo in quello che scrivo c’è tantissimo di me. Il mio modo di essere e di vedere le cose, il senso delle cose: c’è un pezzettino di me in tutti loro, una parte di me in tutto ciò che scrivo.

Hai presentato il tuo libro a qualche editore? Se si, cosa ti hanno detto?
Sono come colui che vorrebbe vincere il superenalotto e poi gioca la schedina due volte l’anno. Allora, onestamente? Li ho inviati, prima che finissero chiusi per anni nel cassetto, credo, a un editore ciascuno (e per uno a uno intendo davvero un libro, un editore). Un anno fa ho ripreso in mano tutto e ho pubblicato sul blog, mi sono limitata a questo. A dicembre, presa dall’atmosfera natalizia, ho pensato che forse stavo sbagliando e ho mandato le prime 50 pagine del mio romanzo a un editore noto, ma mi sono fermata e non ne ho mandato ad altri, dicendomi “ma mi importa davvero di sbagliare?” (per la cronaca ad oggi nessuna risposta).
Poi, senza alcun preavviso, come capita spesso con le cose belle, un giorno sono stata
contattata da Siska Editore, che mi ha trovata lì, come se fossi alla fermata del treno, sul mio blog... e sono salita a bordo.

Quanto hanno inciso i Socialnetwork nella divulgazione dei tuoi scritti?
Non saprei dirlo con esattezza. Forse i Socialnetwork di per sè poco, quello che invece ha
influito è stato proprio internet, intendo il mezzo, ciò che permette internet. Con semplicità mi ha dato la possibilità di affacciarmi al mondo, di farmi leggere, di farmi trovare pronta alla fermata del treno.

La tua è una passione che rimarrá un hobby o potrebbe diventare un lavoro?
Rimarrà sempre un hobby, rimarrà una passione, il momento dedicato a me! Ho già un lavoro, anzi due visto che sono anche mamma... Il terzo lasciamolo assolutamente un hobby.

Qual'é il tuo sogno?
Ne ho tanti, uno è troppo poco per un’intera vita. Ma non posso sviare tutte le domande
personali, vero? Allora potrei dire che i miei tanti sogni racchiudono sempre la parola felicità.

Quanto tempo ti prende la stesura dei tuoi scritti?
Meno tempo di quanto vorrei, spesso lo faccio nei ritagli di tempo o rubando il tempo ad
altro, spesso al sonno. E poi purtroppo non sono proprio rapida quando scrivo, ma sopattutto correggo, correggo, correggo!

Segui un rituale fisso per ogni manoscritto o ti muovi spinta dalle emozioni del
momento?
No, nessun rituale. Assolutamente spinta dall’emozione, senza emozione non riesco a scrivere neanche la lista della spesa.

Quanta ricerca c'é dietro un libro e quanto lavoro di fantasia?
Per quanto riguarda ciò che ho scritto fin’ora, moltissima fantasia e pochissima ricerca. Credo però dipenda molto dall’argomento o dal contesto di cui si parla. Ma non mi dispiacerebbe sperimentare qualcosa che richiedesse un po’ di studio.

Che genere di libri leggi? Hai un autore che ti piace particolarmente?
Ricollegandomi a “perchè i gialli?” credo di aver letto tutti, o quasi, i libri di Agatha Christie, Sir Artur Conan Doyle, Ellery Queen per poi approdare a John Grisham, Dan Brown e Patricia Cornwell. In un periodo della mia vita ho amato tanto Stephen King, poi pur continuando a leggerlo, la passione è finita... ma capita così anche per i grandi amori, giusto? Insomma, come avrai capito non ho un autore che mi piace particolarmente o un genere che preferisco in assoluto. Mi piace leggere, mi piace cambiare, mi piace provare!
Fondamentalmente però mi piace leggere per svagarmi e perciò non amo i libri particolarmente impegnativi, i saggi, i mattoni (non di lunghezza, intendo pesanti!) e soprattutto le storie tristi! Magari saranno anche letture leggere... e forse anche io lo sarò, ma va bene, perchè per me dentro un libro ci deve essere una storia e questa storia mi deve catturare, mi deve appassionare, in una parola mi deve far sognare... e andrebbe bene anche un incubo.

- "Volo a planare", il romanzo che hai iniziato a scrivere a 14, cosí come lo hai
definito tu, é una tela di Penelope. Lo terminerai prima o poi?
Spero di sì... è in fase di revisione, lo sapevi? A parte gli scherzi, mi sono presa di coraggio e ora il romanzo è quasi finito. Sono molto contenta e anche emozionata perchè come molte cose che finiscono, segnano anche l’inizio di qualcos’altro. E nel caso di un manoscritto, può significare la nascita di un libro.
Tra tutto ciò che ho scritto è quello che amo di più e forse per questo è il più custodito. Un modo forse per tenerlo sempre con me, solo mio. 

Ho adorato il tuo racconto intitolato "il matrimonio", dovrebbero leggerlo
soprattutto gli uomini che solitamente si trovano dall'altra parte della barricata. É
uno schiaffo morale o una divertente satira?
Credo che le cose il più delle volte non siano come sembrano e che i luoghi comuni siano le peggiori trappole in cui una persona, anche onesta, possa cadere... Poi c’è anche chi si diverte, ma quello è un altro discorso. Nel caso del racconto “il matrimonio” è così, basta una sola parola e già il film nella testa delle persone è bello che completo. Spesso quando sento la gente parlare con tale sicurezza, la osservo e penso: ma tu che ne sai? Che ne puoi sapere veramente della vita degli altri, di cosa pensano, di cosa vogliono o del perchè?
E’ stato facile per me scrivere “il matrimonio”, pur non essendoci nei personaggi nulla di me, in quel racconto c’è tutta me stessa, il mio pensiero.

Quale consiglio ti senti di dare a chi vuole intraprendere la tua stessa strada?
Insomma, dipende tutto da quello che hai in mente di fare, quale è il tuo progetto, il tuo “piano segreto”. Sono una persona coerente, non scendo a compromessi e rimango sempre me stessa, come dice Ligabue “sempre nella mia camicia”. Il resto è una conseguenza di queste scelte.
Non è per me una priorità quella di essere pubblicata o di essere una scrittrice, da qui la scelta del blog, del download gratuito, del non inviare i miei racconti alle case editrici. Quello che mi piace davvero, va bene, uno dei miei sogni, è che la mia storia venga letta e diventi, per il tempo della lettura, vita.
Ora è arrivata Siska Editore che si coniuga bene con il modo di essere, con il mio piano
segreto.


Stella  ha iniziato due nuovi libri. Uno è un poliziesco, mentre l’altro è un fantasy. Io ho letto tutto il romanzo "Like the Moon" che voi potrete leggere non appena sarà pubblicato da Siska Editore e credetemi, vi piacerà. 
Per adesso non posso che dire: in bocca al lupo Stella, spero tu possa brillare nel firmamento degli scrittori così come meriti.
Sonia


Di seguito potrete leggere il primo capitolo di Like the Moon.











 
Potete contattare Stella Robi tramite:
Facebook: Stella Robi
Twitter:  Stella Robi
E-mail: stellarobi@tiscali.it

4 commenti:

  1. Grazie del sostegno dimostrato a Stella Robi e a Siska Editore, a presto!

    Siska Editore

    RispondiElimina
  2. E' sempre un piacere sostenere le persone meritevoli! A presto e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  3. Interessante, non lo avevo ancora letto :)

    RispondiElimina
  4. Grazie Alessio, hai visto che brava questa nuova scrittrice? Sono sempre felice di scoprire nuovi talenti! Se conosci qualcuno che potrebbe interessarmi sono sempre pronta a fare nuovi "acquisti"! Un abbraccio!

    RispondiElimina